Associarsi per non rimanere nell'ombra

Registrati

Presidente dell’ Associazione:
Maria Levi Della Vida

Un Nuovo Sito

L’associazione “Azione Parkinson Ciociaria” Onlus, è nata nel 2005 per la fortissima volontà della Professoressa Anna Tasciotti di Cassino unita al coraggio di  alcuni giovani.

I fondatori, coinvolti direttamente dalla Malattia di Parkinson, hanno deciso di non subire passivamente questa prova, ma sono diventati attivi, non solo per combattere la loro personale battaglia, ma per  trasmettere il messaggio a tutti i malati di quanto sia importante non chiudersi nell’isolamento e nella paura, essere sempre informati e diventare protagonisti  della propria vita per sfruttare tutte le possibilità di cura e di riabilitazione nella loro zona di appartenenza.

Il messaggio di informazione, di solidarietà, di competenza nell’affrontare la malattia di Parkinson passa attraverso contatti personali, telefonici, scritti, ma anche – nella nostra epoca – sulla RETE.

CHE  COSA  VUOLE TRASMETTERE “Azione Parkinson Ciociaria” Onlus ?

In primo luogo  CONOSCENZA della malattia, attraverso informazioni precise, aggiornate, controllate da specialisti di livello nazionale e internazionale.

In secondo luogo  CONSAPEVOLEZZA che la malattia non è qualcosa di cui vergognarsi o di cui aver paura, ma può essere combattuta,  anche se non ancora debellata.

In terzo luogo ACCETTAZIONE della realtà, confrontando esperienze di vita e sperimentando la necessità di cambiare abitudini consolidate,  rimettendosi costantemente in gioco.

Infine  SFIDA a vivere e sperimentare cose assai più difficili di quanto abbiamo affrontato precedentemente, sfida a costruire una società più solidale e più libera da condizionamenti.

Il nuovo sito vorrebbe comunicare che conoscere e accettare il Parkinson non vuol dire soltanto essere più informati ed esperti nella gestione della malattia, ma anche condividere esperienze, lotte, difficoltà e successi nella vita di ogni giorno, convinti che la malattia non ci ha tolto nulla delle nostre gioie, dolori, sentimenti e affetti,  ma, anzi, ha aggiunto una più grande capacità di vedere e apprezzare le cose che contano quali l’amicizia e  la solidarietà, non solo per noi stessi ma per tutti quelli che vivono la nostra stessa condizione.

Il Presidente
Maria Levi Della Vida